Come aumentare gli iscritti alla tua newsletter per incrementare le vendite

Immagine Email marketing su notebook

Data più volte per morta, l’e-mail rappresenta ancora uno degli elementi essenziali in una strategia di web marketing.

Secondo un’indagine di Statista, le persone che utilizzano la posta elettronica sono oltre 4 miliardi in tutto il mondo. Un discreto pubblico, vero?

Anche tu controllerai la tua casella e-mail diverse volte al giorno, quindi disporre di un valido elenco di contatti resta sicuramente un efficace strumento di marketing con cui provare ad aumentare i profitti.

The money’s in the list” dicono i venditori d’oltreoceano.

Naturalmente non si tratta di far crescere i componenti di questa lista in modo indiscriminato. L’elenco va costruito con criterio, inserendo solo i contatti interessati al prodotto o al servizio che offri oppure i riferimenti di potenziali brand ambassador.

Ma perché la mia newsletter è importante?

I principali motivi per cui dovresti inviare una comunicazione periodica via e-mail ai tuoi contatti sono:

  • aumenti il traffico al tuo sito attraverso i link alle pagine degli articoli del blog, alle landing page o alle risorse che inserisci
  • stringi i rapporti con i tuoi clienti attuali e potenziali, fornendogli informazioni aggiornate sulla tua società, il tuo settore e i tuoi prodotti e servizi, naturalmente
  • aumenti la consapevolezza del tuo brand
  • incrementi le possibilità di vendita, anche se principalmente dovresti diffondere contenuti informativi o educativi
  • tutti hanno un indirizzo e-mail, ma non tutti hanno un account su un social media
  • i software di invio di e-mail massive permettono di personalizzare le singole e-mail con i dati degli utenti come nome, cognome, azienda, se disponi di questi dati, rendendo più efficaci i tuoi messaggi.

Disegni del ciclo di email marketing

Una newsletter periodica e ben curata farà accrescere la tua credibilità a invogliare le persone a fare affari con te.

Gli iscritti alla newsletter sono più facili da convincere a fare l’azione che vogliamo che compiano (“conversione” nel linguaggio del web marketing) rispetto agli altri tipi di utenti.

Tattiche per aumentare le iscrizioni alla tua newsletter

Come far crescere i contatti a cui inviare le tue comunicazioni? Purtroppo non esiste il metodo buono per tutti. L’efficacia di ogni singola tattica dipende da una serie di fattori come il prodotto che offri, lo stile della comunicazione aziendale e il pubblico a cui ti rivolgi.

Persona davanti a una lavagna con il disegno di buste da lettera

Ecco alcuni dei mezzi che puoi provare a utilizzare per far crescere la tua lista di contatti.

Sii di qualità, consistente e specifico per il tuo pubblico

Per molti marketer il segreto è tutto qui:

  • creare contenuti di qualità: è vero, impiegherai un po’ di tempo, ma i risultati ti daranno ragione
  • produrre articoli regolarmente
  • pensare al pubblico e scrivere cose che troveranno utili: non essere generalista, dai informazioni che i tuoi destinatari apprezzeranno.

Questi punti elencati sopra rappresentano un vero e proprio prerequisito per il raggiungimento dell’efficacia della tua newsletter.

Persona fa vedere smartphone con una email di marketing

Offri incentivi all’iscrizione (lead magnet)

Offrire alle persone qualcosa in cambio affinché lascino il loro prezioso indirizzo e-mail e forniscano il consenso a ricevere comunicazioni dalla tua azienda, è il modo più comune per spingere le persone a registrarsi alla tua newsletter periodica.

Quali incentivi puoi offrire? Contenuti di qualità gratuiti (e-book, white paper, webinar), sconti di tutti i tipi, consulenze, prove del servizio. Il limite è solo la fantasia, ma sperimentane alcune e poi sviluppa la spinta gentile che funziona meglio.

Inserisci il form di iscrizione alla newsletter nel footer

Rendi facile iscriversi alla newsletter, inserendo un semplice campo per lasciare la casella e-mail e il check per l’accettazione al trattamento dei dati personali in un’area ricorrente del tuo sito: può essere il footer, ma sperimenta anche la testata, una barra laterale o un pop up che apparirà dopo qualche secondo di permanenza del sito da parte del visitatore (non subito!).

Testa delle varianti al form di iscrizione

Prova a cambiare il colore del bottone, il copy che incentiva l’iscrizione, la posizione.

Per il testo del bottone, usa l’incentivo. Prova a evitare “Iscrivimi alla newsletter”, ma usa per esempio “inviami l’ebook” o “sì, voglio il coupon con il 15% di sconto”

Crea un form di iscrizione flottante, cioè che risulti sempre presente in una certa parte del sito, anche nel caso in cui l’utente scorra la pagina visualizzata verso il basso. Prova a collocare questo box in basso a destra.

Sfrutta i social media

Incoraggia a iscriversi alla newsletter chi ha messo Mi piace sulle tue presenze social, come la tua pagina Facebook o il tuo account Instagram.

Facebook ti permette di inserire un bottone “Sign up” in alto sulla pagina, per aumentare ancora di più gli iscritti. Oppure puoi aggiungere un link nella descrizione o creare un tab personalizzato.

Ragazza che riceve un sacco di email sul suo smartphone

Se hai un po’ di budget, crea delle campagne a pagamento con obiettivo Lead Generation (generazione di contatti) e specificando il target dei tuoi potenziali iscritti. Una volta completata l’iscrizione del lead, farai seguire un’automazione per inviargli alcuni articoli di archivio della tua newsletter, in modo da non lasciare il contatto senza contenuti per troppo tempo. In questo caso l’entusiasmo dell’utente si raffredda, facendolo sentire come abbandonato dopo essersi registrato con entusiasmo. Per impostare l’automazione puoi usare strumenti come MailChimp o ActiveCampaign.

Ricorda dell’esistenza della newsletter nella firma della tua e-mail

E non solo nella tua, ma anche in quella di tutti i tuoi collaboratori.

Dai un nome accattivante alla tua newsletter

Usa un po’ di creatività per emergere dalla massa. Non chiamarla semplicemente “Newsletter” o “Newsletter della <nome azienda>”. Il web è piuttosto informale. Trovagli un nome più attraente. Prova a usare uno di questi 75 suggerimenti (in inglese):

Rassicura il potenziale iscritto

Garantisci che non spammerai, che non inonderai la casella e-mail delle persone (una comunicazione a settimana dovrebbe essere più che sufficiente).

Se vuoi esagerare, puoi offrire una anteprima del contenuto che sarà ricevuto dagli iscritti. Ecco un esempio di una preview in forma di video e condivisa su Facebook:

Incoraggia le persone a condividere e a inoltrare la tua newsletter

Nel marketing, mai lasciare nulla di scontato. Dì ai tuoi lettori di far conoscere i tuoi contenuti e-mail.

Spiega i vantaggi dell’iscrizione alla newsletter

Fai sapere chiaramente quali benefici otterrà chi si registra al tuo invio periodico di e-mail. Anche questa buona pratica serve a rassicurare il visitatore e a vincere le sue barriere per fare in modo che lasci la sua preziosa mailbox.

Dire alle persone esattamente cosa otterranno non li deluderà quando riceveranno la tua e-mail. La trasparenza funziona sempre.

Promuovi la tua newsletter senza ritegno

Non essere timido. A ogni occasione parla della tua newsletter alle persone. Eventi, fiere, seminari sono ottime opportunità per provare a raccogliere qualche contatto.

Dì dell’esistenza della tua newsletter in cataloghi, biglietti da visita e tutto il materiale di marketing che produci.

Persona che digita al notebook e riceve email

Se hai un punto vendita o un ufficio fisico, metti un foglio in cui le persone posso lasciare il loro contatto.

Forma i tuoi collaboratori a parlare dei vantaggi dell’iscrizione ai loro contatti, se in target.

Ma occhio al GRDP!

Ricorda! Non puoi in alcun modo raccogliere indirizzi e-mail a tuo piacimento e poi inviargli la newsletter. Sempre devi avere un consenso specifico per quella attività.

Leggi i consigli del nostro partner Iubenda su come raccogliere dati in maniera conforme alla normativa sulla privacy.

Conclusioni

Ancora oggi l’e-mail rappresenta uno degli strumenti più utilizzati per promuovere le tue attività.

Creare e nutrire la lista di contatti può risultare un vantaggio competitivo decisivo per la tua azienda.

Se vuoi sapere come creare o sviluppare questo tipo di servizio, richiedi una consulenza gratuita compilando il modulo qui sotto. Ti forniremo dei consigli specifici per la tua attività.

    Dichiaro di aver letto ed accettato i termini sulla privacy policy

     

    Leggi gli ultimi Articoli sul Mondo Web Marketing