Instagram per piccole e medie imprese: come iniziare a usarlo al meglio

instagram su smartphone

Instagram non è solo foto di amici in spiaggia al tramonto o reels di giovani che mostrano i loro talenti. Si tratta di un social network che ha conosciuto un aumento di iscritti negli ultimi anni e che ha attirato sempre più utenti di età per lo più compresa tra i 18 e i 45 anni.

Ogni giorno vi si collegato milioni e milioni di persone in tutto il mondo, anche fino a due ore in un’intera giornata. Sai cosa significa questo? Una nuova possibilità di mettersi in mostra, di presentare il proprio brand e i prodotti.

Instagram è un social network veloce, dinamico, dove i contenuti sono parzialmente visual e testuali. Si tratta di post rapidi, da consultare con un solo swipe per poi passare a quello successivo. Ciò vuol dire che una stessa persona può incrociare contenuti di un’azienda molto più velocemente che su Facebook e in modo più coinvolgente.

Scopriamo quindi come una piccola media impresa come la tua può usare Instagram per migliorare il business.

Fondamentale: crea un account aziendale

Instagram offre la possibilità di aprire dei profili business. Un account business non offre funzioni tanto diverse da quelle di un profilo personale. Tuttavia, ti consente di accedere a tutta una serie di statistiche per comprendere come i tuoi followers interagiscono con il tuo profilo.

Inoltre, l’account aziendale è fondamentale per poter cominciare a sponsorizzare qualche post per promuovere la tua attività. Con un profilo personale questo non è possibile.

ragazza che guarda Instagram sul suo smartphone

L’account aziendale è la vetrina della tua azienda sui social network. Ricorda di prendertene cura come se si trattasse del tuo negozio fisico. Scegli dei colori ricorrenti, crea delle grafiche belle da vedere e accattivanti, cura la pubblicazione dei contenuti in modo che sia continuativa e attenzione anche a ciò che scrivi, sia in bio che nelle caption.

Quando si fa business, le parole contano. Cerca sempre di comunicare il meglio della tua azienda, dando un’immagine professionale.

Ottimizzazione account Instagram

Cosa significa ottimizzare un profilo business di Instagram? Significa apportare delle modifiche che consentono all’account di apparire al meglio, ma anche di fornire tutte le informazioni necessarie al cliente.

Instagram su smartphone

Innanzitutto, scegli con cura la foto del profilo: inserisci il logo dell’azienda, la foto della sede o del personale. Non optare per foto private, neanche se sei un libero professionista. Ricorda che devi fare un’ottima figura con i clienti.

In secondo luogo, cura la bio. Si tratta di una piccolissima presentazione che appare in alto nell’account e che serve a presentarti. Ricorda di essere creativo, ma anche chiaro. Il nostro consiglio è quello di inserire, nello spazio dedicato al nome, anche la professione o l’ambito della tua azienda.

Per esempio: Mario Rossi, consulente assicurativo; oppure, Mario S.r.l, gommista. La bio vera e propria, invece, va arricchita con informazioni utili al cliente. Instagram consente di inserire in evidenza il sito web aziendale, ma anche la categoria, le opzioni di contatto e bottoni call to action.

Scrivi la tua sede, cosa puoi fare per i tuoi clienti e ricorda di usare parole chiave per descrivere al meglio la tua attività.

Crea post coinvolgenti e in modo continuativo

Per attirare nuovi followers organici (ovvero non tramite pubblicità a pagamento), dovrai proporre qualcosa di unico e piacevole. Tutto ciò, comunque, non basta. Devi farlo in modo continuativo, caricare contenuti spesso e fare in modo che siano qualitativamente efficaci.

Dovrai, insomma, creare un piano editoriale per Instagram. Scegli i giorni in cui pubblicare contenuti (uno al giorno sarebbe l’ideale, almeno all’inizio per attirare traffico). Decidi gli argomenti che vuoi trattare e scegli dei formati (reels, caroselli, foto, infografiche…). Crea i contenuti e caricali nel momento migliore secondo quanto suggerito dai tuoi Insights.

Instagram su smartphone

Ecco alcune caratteristiche di un post di qualità da caricare sull’account aziendale di Instagram:

  • la parte visual deve essere in linea con i tuoi colori aziendali
  • evita la confusione. Opta per scenari puliti o per grafiche chiare e non troppo piene di elementi
  • sfrutta tutti i formati di Instagram, tra cui reels, IGTV, caroselli ecc.
  • la caption deve essere curata, senza errori di grammatica e con la giusta dose di emoticon (non esagerare!)
  • inserisci sempre una call to action alla fine
  • nella caption inserisci massimo tre hashtag e quelli più popolari
  • inserisci tutti gli altri hashtag nel primo commento (per sceglierli, aiutati con un software che ti consiglia quelli più visitati)
  • non dimenticare di indicare il luogo, rende il tuo post più rintracciabile
  • tagga colleghi, clienti, collaboratori o chiunque possa essere interessato al tuo post direttamente nella parte visual, in modo che il contenuto sia visibile sui loro account nella sezione dei post “taggati”
  • interagisci con il pubblico. Non ti innervosire se alcuni commenti possono giungere un po’ sgarbati. Fa parte dei social media. Gestisci le interazioni con gli utenti in modo sempre professionale.

Novità: le dirette Instagram

Una novità recente di Instagram che dovrebbe interessare le piccole e medie imprese come la tua, è la possibilità di realizzare delle dirette. Sempre più aziende e professionisti offrono delle sessioni live sui propri profili che riscuotono sempre un certo successo.

Il social network ha quindi pensato di inserire i badge all’interno delle dirette tramite cui gli utenti spettatori della live possono donare un’offerta al creator.

Sfrutta le storie

Le storie di Instagram sono contenuti molto apprezzati dagli utenti, i quali le fanno scorrere curiosamente. A livello di engagement, si tratta di piccoli contenuti efficaci. Tuttavia, è possibile anche creare storie sponsorizzate e promuovere i propri prodotti.

L’utente può capitare sulla story di un’azienda mentre guarda quelle di altri suoi profili seguiti e pensare di acquistare un prodotto dalla stessa. Le storie sponsorizzate sono metodi non invasivi per fare advertising. Infatti, l’utente le può saltare senza dover attendere la scadenza di un countdown.

Cerca di pubblicare ogni giorno una storia organica in modo da tenere aggiornati i tuoi clienti sulle ultime novità dell’azienda. Fai in modo che siano pulite, chiare e coinvolgenti.

(ha collaborato Fabiana Favalli)

Vuoi saperne di più su come impostare una corretta strategia di comunicazione su Instagram? Contattaci tramite il modulo qui sotto

    Dichiaro di aver letto ed accettato i termini sulla privacy policy

     

    Leggi gli ultimi Articoli sul Mondo Web Marketing